🚀 ⍺Gosletter S2#8

Crypto in fermento: Aggiornamenti su USDC e Depeg | Coinbase lancia WaaS | Nasce Mauve | MolochDAO presenta Privacy Pools

Vorresti far crescere le tue competenze o il tuo portafoglio in modo efficiente?Allora Goinvest.it potrebbe essere il partner perfetto per te. Unisciti a noi e scopri cosa possiamo fare insieme.

Oggi ti proponiamo alcuni degli aggiornamenti più importanti della settimana.

Eccoti un breve riassunto:

  • Coinbase lancia WaaS: un wallet-as-a-service

  • MolochDAO rivela Privacy Pools

  • Nasce Mauve: un nuovo DEX di DeFi Violet

  • Nuova funzione per NES

  • Meta: nuovo social decentralizzato

  • Silicon Valley: addio

  • USDC e Depeg: cosa succede?

  • Aggiornamenti dal mercato: Bitcoin

Buona lettura!

Fornisci il tuo valore aggiunto completando il Feedback sulla nostra newsletter, la tua opinione è molto importante per noi!

Il tuo contributo ci aiuterà a migliorare e offrirti un'esperienza sempre più eccellente. Condividi la tua opinione con noi!

📹 Iscriviti YouTube | 📸 Seguici Instagram | ℹ️ Aderisci a Telegram | 🌐 Visita Goinvest.it

🐦 NEWS & TWEET DAL MONDO ðŸŒŽ

Coinbase lancia WaaS: un wallet-as-a-Service

Questa settimana Coinbase ha lanciato un prodotto chiamato Wallet-as-a-Service (WaaS), che consente alle aziende di creare portafogli Web3 personalizzabili all'interno delle proprie applicazioni.

WaaS è appunto un servizio che permetterà alle aziende di dar vita a portafogli nativi direttamente nelle loro app, creando un'esperienza più fluida senza reindirizzare gli utenti a un'applicazione esterna. Il servizio mira a rendere il processo semplice come quello delle applicazioni Web2, eliminando le complicate frasi di recupero di 24 parole.

Difatti, WaaS utilizzerà la tecnologia Multi-Party Computation (MPC), che consente di dividere la chiave tra l'utente finale e Coinbase.

MolochDAO rivela Privacy Pools

La società di infrastrutture di Ethereum MolochDAO ha rivelato una demo di "Privacy Pools", un nuovo servizio di mixing di monete progettato per preservare la privacy e rispettare le normative locali.

Privacy Pools utilizza prove a conoscenza zero (zK) per consentire agli utenti di inserire nella blacklist i portafogli sanzionati, senza rivelare la propria identità. Ameen Soleimani, collaboratore di Tornado Cash, afferma che i membri di MolochDAO hanno "costruito con rabbia" il progetto in risposta al rifiuto di una proposal.

Sebbene sia stata rilasciata una demo, il protocollo non è ancora stato lanciato su nessuna mainnet.

Nasce Mauve: nuovo DEX di DeFi Violet

Combinando decentralizzazione e rispetto per le normative, la società di DeFi Violet ha annunciato il lancio di Mauve, un exchange decentralizzato "incentrato sulla conformità".

Mauve richiede agli utenti di superare rigorosi controlli di conformità, e mette a disposizione smart contract trasparenti e verificati, per un rispetto immediato del regolamento senza intermediari.

La piattaforma ha già raccolto 15 milioni di dollari in un round di finanziamento sostenuto da investitori come Coinbase Ventures e Brevan Howard.

Nuova funzione per ENS

Ethereum Name Service (ENS) sta rilasciando una nuova funzionalità che consentirà agli utenti di creare sottodomini con parametri prestabiliti, utilizzando il suo smart contract name wrapper.

Meta: nuovo social decentralizzato in vista

Come sempre, Meta cerca di seguire i trend di mercato, e stavolta ha annunciato di voler dar vita ad un nuovo social network decentralizzato, una sorta di Facebook di ultima generazione.

Silicon Valley: addio

Come sicuramente sai già, nella giornata di Venerdì la Silicon Valley Bank (SVB) è stata costretta a chiudere dalle autorità di regolamentazione statunitensi. SVB è stata aggiunta alla "Lista delle banche fallite" e la Federal Deposit Insurance Corporation (FDIC) ha sequestrato circa 175 miliardi di dollari di depositi dei clienti.

Si tratta di uno dei peggiori fallimenti bancari dal 2008, e il problema non è per niente da poco.

Nell'ultimo decennio infatti SVB è stata la banca di riferimento per le startup tecnologiche della Silicon Valley. Di conseguenza, circa il 50% di tutte le società moderne sostenute da venture statunitensi ha utilizzato SVB per custodire i propri fondi.

Peccato, però, che SVB abbia gestito tutto male, e ora migliaia di aziende si ritrovano ad aver perso ingenti somme di denaro, e non sanno neanche se riusciranno a pagare gli stipendi dei loro dipendenti.

Inoltre, solo il 3% di tutti i depositi su SVB è assicurato dalla FDIC. Tanto per intenderci, la banca media negli Stati Uniti ha circa il 50% dei depositi assicurati dalla FDIC.

Se la fiducia nelle banche era già scarsa per noi amanti della DeFi, col crollo di SVB quelle poche intenzioni di affidarsi ad un ente centralizzato svaniscono nel nulla.

A differenza, di UST, infatti, non ha continuato a scendere inesorabilmente. Questo perché a di UST, il collaterale di USDC è composto principalmente da attività prive di rischio, il che potrebbe spiegare il motivo per cui è ancora in grado di sopravvivere.

Secondo le riserve attuali di 43,2 miliardi di dollari, le riserve di liquidità hanno raggiunto i 9,8 miliardi di dollari e, sebbene si possa subire un’ulteriore perdita di 3,3 miliardi di dollari, ci sono ancora almeno 6,5 miliardi di dollari di riserve di liquidità.

Ciò implica che, nonostante USDC debba affrontare la potenziale perdita di un terzo delle sue riserve di liquidità, Circle ha ancora fondi sufficienti per gestire l'ondata di riscatti di 2 miliardi di dollari nelle ultime 24 ore.

Secondo le stime di alcuni esperti, il valore effettivo di Circle dopo una perdita di 3,3 miliardi di dollari è probabilmente compreso tra 0,88 e 0,93 USD, dato che la stabilità e la capacità di pagare il debito della Silicon Valley Bank sono incerte.

Tuttavia, siamo solo al secondo giorno da questo calo improvviso. Circle, in questo senso, è simile alle istituzioni finanziarie bancarie, e la cosa più spaventosa non è la perdita di asset, ma il panico degli investitori e le corse dopo la perdita.

La cattiva notizia è che il destino di USDC non è tanto determinato da Circle quanto da Silicon Valley Bank. Se un grande istituto finanziario sceglierà di acquisire Silicon Valley Bank, anche l'illiquidità di Silicon Valley Bank e Circle saranno risolte.

Tuttavia, se SVB dovesse fallire ed essere liquidata, l'esito finale non è ottimistico, considerando le potenziali perdite massicce derivanti dalla liquidazione delle attività.

Se la Silicon Valley Bank verrà liquidata, le perdite di liquidità di Circle, pari a 3,3 miliardi di dollari, saranno confermate immediatamente. Anche se la perdita di 3,3 miliardi di dollari sembra rappresentare solo l'8% delle attività totali, dal punto di vista contabile è sufficiente a rendere le attività nette di Circle inferiori a zero.

Attualmente, il lato passivo di Circle (le riserve di stablecoin) è di 44,5 miliardi di dollari, mentre il lato attivo (le riserve di liquidità e le obbligazioni a breve termine) è di soli 44,6 miliardi di dollari.

Ciò significa che una perdita di 3,3 miliardi di dollari di riserve di liquidità trasformerà USDC in una società con un patrimonio netto di 3,2 miliardi di dollari. Se nella Silicon Valley e a Wall Street di oggi esistono aziende disposte ad accettare una società di questo tipo sull'orlo della bancarotta non possiamo saperlo, ma dopo il fallimento di FTX, pensiamo che i “cavalieri bianchi” saranno MOLTO più cauti.

🙏🏼 Donazioni 💪🏼

Sostieni il nostro lavoro con una piccola donazione come se volessi offrirci un caffè in segno di apprezzamento.

La tua generosità ci aiuterà a mantenere Goinvest.it indipendente e libero da qualsiasi forma di sponsorizzazione.

Grazie per averci dato il tuo tempo, sia che tu decida di donare o meno.

📈 Aggiornamenti dal mercato cripto ðŸ“‰

Per un’analisi più approfondita della situazione attuale, non dimenticare di dare un’occhiata al nostro canale Telegram e seguici!!!

Abbiamo Inviato oltre 50 Messaggi da insiders nella settimana precedente!

Bitcoin

Nelle ultime settimane, BTC ha ritracciato in modo significativo, fluttuando intorno al livello di supporto psicologico dei 20k$. Lo slancio rialzista si è affievolito, mentre il rischio percepito si intensifica a causa delle tensioni macroeconomiche e delle preoccupazioni bancarie (es. SVB).

Al momento, ci stiamo allontanando dall'estremo del quadrante rialzista e ci facciamo strada verso il quadrante neutrale.

Nelle ultime due settimane c’è stato anche un gioco di liquidità, con gli stessi attori che esercitano pressioni su Bitcoin ai livelli di supporto e la controparte che lotta per la tenuta del supporto stesso.

Si tratta di un rallentamento all'interno di una corsa bullish di più lungo periodo o è l'inizio della fine della corsa del 2023? Non lo sappiamo, ma Bitcoin è al momento intorno al livello psicologico dei 20k dollari.

In breve, l'insufficiente liquidità non ha avuto scampo contro l'aumento della pressione di vendita causata da fattori macroeconomici, quindi è fondamentale mantenere il livello di 19,2-19,5k$ per evitare cali più profondi al di sotto dei 18k, come ad esempio livello 16,9k.

Il test finale consiste quindi nel recuperare sopra i 20k.

Tuttavia, siamo sul filo del rasoio. Il segnale di rischio SBT, infatti, si è accelerato verso l'estremo di alto rischio, poiché l'attività è spostata verso il lato di vendita e gli acquirenti sui $20k rimangono incerti.

Tuttavia, in passato, il segnale di rischio all'estremo ha portato a una successiva stabilità dei prezzi, sempre se non rimane alto per un periodo troppo prolungato.

Lato, sentiment, questo si è trasformato in “cauto” in un contesto difficile. Invece di vedere una domanda spot più forte, la domanda di protezione dal ribasso (put) è aumentata come da skew 25D a 1 mese, mentre il rapporto put-to-call open interest rafforza questa teoria.

Un piccolo fattore preoccupante, però, è legato ai miners. Questi, infatti, stanno riducendo in maniera intensiva le loro riserve, e già in passato si è trattato di un elemento che ha causato una forte correzione al ribasso (es. 12 Febbraio)

Se questa pressione dovesse continuare ad aumentare, oltre ai fattori di cui sopra, Bitcoin potrebbe subire un ulteriore forte calo.

Per un’analisi completa, non dimenticare di dare un’occhiata al nostro ultimo video e di seguirci su Telegram!

👨‍💻 Self-Custody - Cold Wallet ðŸ‘©â€ðŸ’»

Cold Wallet

  1. BitBox02 Bitcoin only è uno dei migliori hardware wallet in circolazione, con i suoi sistemi di SecureChip e Microcontroller;

  2. BitBox02 bitcoin only permette di conservare in maniera sicura i propri beni digitali offline, senza incappare in spiacevoli situazioni;

  3. In quando a sicurezza, è una spanna sopra ad altri wallet come Safepal o Trezor per detenere Bitcoin

Partiamo innanzitutto dall’illustrare il lato tecnico di Ledger e Trezor. Entrambi risultano abbastanza semplici da utilizzare in termini di sistema. In particolare, i due modelli di base (Trezor One e Ledger Nano S), sono composti da soli due pulsanti.

Su altri modelli, come il Model T di Trezor, è presente un piccolo schermo touch, un po’ più intuitivo e bello da vedere. Ledger può contare invece su un punto a favore dal punto di vista della sicurezza, grazie al suo chip certificato Secure Element, in grado di resistere a virus, malware e attacchi crittografici.

Inoltre, il software BOLOS integrato è in grado di isolare tutte le app utilizzate impedendo quindi scambi di informazioni sensibili tra queste ultime.

Dall’altro lato, invece, Trezor non ha un chip specifico, ma è riuscito a limitare i pericoli privando i dispositivi di batteria, WiFi, Bluetooth, NFC e lettore di impronte, in modo da ridurre al massimo le probabilità di manomissione.

Inoltre, il potente software proprietario e l’assenza di codice seriale del wallet evitano la possibilità di tracciamento e rendono l’hackeraggio impossibile. Persino l’hardware è impossibile da riparare in caso di rottura, in quanto sigillato ad ultrasuoni.

  1. SafePal S1 è uno dei migliori hardware wallet in circolazione, simbolo di efficienza e sicurezza;

  2. un wallet hardware consente di conservare i propri beni digitali offline, senza il rischio di furti e frodi;

  3. si tratta di una delle alternative più convenienti sul mercato.

Hot Wallet

  1. un hot wallet è un portafoglio virtuale che consente di detenere le proprie criptovalute;

  2. Metamask è un hot wallet Ethereum che si distingue per la sua sicurezza è intuitività;

  3. data la sua efficienza, Metamask rappresenta uno dei migliori hot wallet disponibili.

Se state cercando un modo per conservare e scambiare le vostre criptovalute in maniera decentralizzata, Metamask è la soluzione perfetta. È uno dei portafogli virtuali più popolari disponibili ed è stato scaricato oltre 1 milione di volte.

Non a caso, Metamask viene definito come il miglior hot wallet.

🧠 Libri Letti e Consigliati 📚

Sostieni il nostro obiettivo di educare la comunità crypto ai concetti di DeFi e dell'analisi utilizzando i nostri link di affiliazione su Amazon.

Non solo otterrai i tuoi acquisti a prezzi competitivi, ma contribuirai anche a mantenere Goinvest.it gratuito e accessibile a tutti. Fai la tua parte oggi!

Goinvest's Team

Entra a far parte del mondo finanziario e delle crypto, immergiti nella pratica e assapora la saggezza dei grandi economisti e leader finanziari attraverso la lettura dei loro libri di testo. La conoscenza e l'esperienza sono la chiave per il tuo successo.

Eccoti una carrellata di libri che a noi è servita tantissimo una volta letti.

Uno dei libri più attuali, mi ha rappresentato in maniera chiara e delucidante il presente il passato e quello che potrebbe essere il futuro dell'economia mondiale. Partendo dall'Olanda fino ad arrivare a quello che potrebbe succedere nell'avvenire (SPOILER: Attenzione alla Cina)

Sempre da Ray Dalio, questo libro mi ha dato un modo di vedere differente delle crisi... guardandole da altri punti di vista e comprendendo il suo punto di vista ho capito come sono nate e come si sono concluse le grandi crisi economiche, attualmente Ray Dalio è in short sull'Europa.

Il padre fondatore del Value Invest, questo libro è un MUST nel mondo degli investimenti. Non sarà il libro più semplice da leggere, ma questo mattone di 600 pagine vi fornirà insegnamenti che saranno fondamentali. La cosa che mi resta impressa e che a distanza di tempo io personalmente lo consulto ancora.

Il libro dell'investitore più grande del mondo... non me ne vogliate ma a me sembra una grande markettata come libro, utilissimo per avere un ulteriore punto di vista di grande spessore.

Gli investimenti incutono timore, spaventano a tal punto che si rischia di passare anche la notte in bianco. Questo libro è fondamentale per accrescere la padronanza delle tue emozioni, comprenderle ed utilizzarle nel modo giusto. Per avere tutto sotto controllo e non cadere in FOMO.

🎥 NEWS E TUTORIAL DAL TUBO ðŸŽ¥

Per questa settimana è tutto!

Ricorda di seguirci sui nostri canali social per rimanere aggiornato!

📹 Iscriviti YouTube | 📸 Seguici Instagram | â„¹ï¸ Aderisci a Telegram | 🌐 Visita Goinvest.it